vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Tanexpo, il salone internazionale del settore funerario arriva in Fiera

01 luglio 2021 Alessandro Arena

  • Da sinistra a destra i protagonisti dell'inaugurazione di Tanexpo: Carmelo Pezzino, Gianni Gibellini, Antonio Bruzzone, Giuditta Pini, Alberto Leanza, Giuseppe Bellachioma e Christian Vergani

    Da sinistra a destra i protagonisti dell'inaugurazione di Tanexpo: Carmelo Pezzino, Gianni Gibellini, Antonio Bruzzone, Giuditta Pini, Alberto Leanza, Giuseppe Bellachioma e Christian Vergani

  • La bara è indubbiamente l’elemento di punta del comparto funerario: è lì che il defunto potrà godere il riposo eterno. In segno di omaggio la sua casa dell’aldilà può essere arricchita con dettagli sia all’esterno, come nel caso delle composizioni floreali, sia all’interno, garantendogli maggiore comodità

    La bara è indubbiamente l’elemento di punta del comparto funerario: è lì che il defunto potrà godere il riposo eterno. In segno di omaggio la sua casa dell’aldilà può essere arricchita con dettagli sia all’esterno, come nel caso delle composizioni floreali, sia all’interno, garantendogli maggiore comodità

  • Anche i fiori costituiscono un aspetto fondamentale per rendere omaggio al defunto: in chiesa come al cimitero, la bara può essere arricchita con una composizione che le possa dare un aspetto più maestoso

    Anche i fiori costituiscono un aspetto fondamentale per rendere omaggio al defunto: in chiesa come al cimitero, la bara può essere arricchita con una composizione che le possa dare un aspetto più maestoso

  • Pur non essendo un rituale granché diffuso in Italia, esiste la possibilità di dare una degna sepoltura anche agli animali domestici: ciò può accadere sia in un cimitero sia nel giardino di casa, sempre deponendo la bara (a sinistra il prototipo) su un terreno adeguato

    Pur non essendo un rituale granché diffuso in Italia, esiste la possibilità di dare una degna sepoltura anche agli animali domestici: ciò può accadere sia in un cimitero sia nel giardino di casa, sempre deponendo la bara (a sinistra il prototipo) su un terreno adeguato

  • Prima di essere portato al cimitero, il defunto solitamente trascorre un ultimo giorno nella propria abitazione ricevendo la visita delle persone care. Per rendere più maestosa la dimensione attorno a lui, all’interno della camera mortuaria possono essere predisposti numerosi arredi, dai candelabri alle croci fino alle immagini sacre. Gli assi di legno (in primo piano) servono come appoggio per la bara

    Prima di essere portato al cimitero, il defunto solitamente trascorre un ultimo giorno nella propria abitazione ricevendo la visita delle persone care. Per rendere più maestosa la dimensione attorno a lui, all’interno della camera mortuaria possono essere predisposti numerosi arredi, dai candelabri alle croci fino alle immagini sacre. Gli assi di legno (in primo piano) servono come appoggio per la bara

  • Per i defunti impossibilitati a ricevere le visite dei propri cari a casa in quanto si trovano in altri punti (gli ospedali ad esempio), possono essere predisposti arredi come i cantoni per contenere i fiori, il paravento e il quaderno in cui i visitatori possono lasciare un breve pensiero per il defunto. Quest’ultimo elemento di solito viene messo anche all’ingresso degli edifici quando qualcuno muore

    Per i defunti impossibilitati a ricevere le visite dei propri cari a casa in quanto si trovano in altri punti (gli ospedali ad esempio), possono essere predisposti arredi come i cantoni per contenere i fiori, il paravento e il quaderno in cui i visitatori possono lasciare un breve pensiero per il defunto. Quest’ultimo elemento di solito viene messo anche all’ingresso degli edifici quando qualcuno muore

  • Le urne cinerarie costituiscono una valida alternativa alle bare per il defunto, in modo che le sue ceneri possano esservi inserite all’interno e in seguito consegnate ai familiari. Anche in questo caso i motivi delle composizioni sono molto diversificati sia nella forma che nei colori

    Le urne cinerarie costituiscono una valida alternativa alle bare per il defunto, in modo che le sue ceneri possano esservi inserite all’interno e in seguito consegnate ai familiari. Anche in questo caso i motivi delle composizioni sono molto diversificati sia nella forma che nei colori

  • Anche per gli animali domestici l’urna cineraria, qui indicata con il segno distintivo delle zampette, può costituire un’alternativa alla bara, nel caso in cui il padrone o la padrona voglia portarli accanto a sé senza dover ricorrere alla sepoltura

    Anche per gli animali domestici l’urna cineraria, qui indicata con il segno distintivo delle zampette, può costituire un’alternativa alla bara, nel caso in cui il padrone o la padrona voglia portarli accanto a sé senza dover ricorrere alla sepoltura

  • Accanto a tombe e urne c’è una terza possibilità per l’eterna dimora del defunto: la cappella all’interno del cimitero, che può essere arricchita con un’insegna (in basso) o con una serie di effetti personali o oggetti d’arredamento che possono essere inseriti singolarmente (scaffale in alto) o inseriti in un portagioie (scaffale centrale)

    Accanto a tombe e urne c’è una terza possibilità per l’eterna dimora del defunto: la cappella all’interno del cimitero, che può essere arricchita con un’insegna (in basso) o con una serie di effetti personali o oggetti d’arredamento che possono essere inseriti singolarmente (scaffale in alto) o inseriti in un portagioie (scaffale centrale)

  • Anche le fotografie del defunto (o dei defunti), inserite all’interno delle apposite cornici, possono essere utilizzate per arricchire le cappelle; in alternativa, i cari possono decidere di portarle a casa per mantenere vivo un canale di ricordo attraverso le immagini

    Anche le fotografie del defunto (o dei defunti), inserite all’interno delle apposite cornici, possono essere utilizzate per arricchire le cappelle; in alternativa, i cari possono decidere di portarle a casa per mantenere vivo un canale di ricordo attraverso le immagini

  • Il carro funebre rappresenta il trait d’union di qualsiasi funerale, il mezzo in grado di trasportare il defunto da casa in chiesa e dalla chiesa al cimitero. Dal modello sportivo al Suv, la scelta è ampia

    Il carro funebre rappresenta il trait d’union di qualsiasi funerale, il mezzo in grado di trasportare il defunto da casa in chiesa e dalla chiesa al cimitero. Dal modello sportivo al Suv, la scelta è ampia

  • Altro elemento fondamentale per un funerale è il vestiario, sia per il morto che per i partecipanti. Il nero naturalmente costituisce il colore prevalente, ma per le giacche la scelta dei colori è molto variegata

    Altro elemento fondamentale per un funerale è il vestiario, sia per il morto che per i partecipanti. Il nero naturalmente costituisce il colore prevalente, ma per le giacche la scelta dei colori è molto variegata

  • Per poter essere scelta un’agenzia funebre deve innanzitutto farsi pubblicità, apparire appetibile al pubblico: e come per ogni attività commerciale tutto parte dall’insegna, che può essere arricchita con scritte, disegni o perfino fotografie

    Per poter essere scelta un’agenzia funebre deve innanzitutto farsi pubblicità, apparire appetibile al pubblico: e come per ogni attività commerciale tutto parte dall’insegna, che può essere arricchita con scritte, disegni o perfino fotografie