pallacanestro

La lunghissima stagione del basket italiano avrà un gustoso prolungamento estivo. Il 25 luglio inizieranno infatti le partite degli Azzurri impegnati alle Olimpiadi di Tokyo. Il sogno è di riuscire a replicare lo straordinario risultato dell’ultima partecipazione, che vide la Nazionale arrendersi solo in finale all’Argentina dell’ex Virtus Manu Ginobili.  

Solo 45 giorni dopo invece partirà la nuova stagione di Serie A. Esordio fissato per il 26 settembre, focus in queste ore sulla possibilità di aprire i palazzetti al pubblico. In un’intervista pubblicata oggi sul Resto del Carlino, il presidente della Lega Basket Umberto Gandini ha dichiarato di aver bisogno «di conoscere al più presto quali direttive seguire. L’ideale sarebbe ripartire con almeno il 50 per cento di capienza». Non sarà facile, anche di fronte alla situazione epidemiologica tuttora in evoluzione.  

Intanto, in vista del debutto, la Virtus campione in carica e la Fortitudo sono attivissime sul mercato. Incassata la permanenza di Milos Teodosic e arrivato Kevin Hervey dal Kuban, le V Nere di Scariolo sono vicinissime alla firma del nigeriano Ekpe Udoh (nella foto). Un gran colpo, se si pensa che il centro vinse l’Eurolega da Mvp nel 2017 e ha in dote un passato in Nba con le divise dei Milwaukee Bucks e degli Utah Jazz. Sorpassata la concorrenza del Partizan Belgrado, Udoh potrebbe firmare a brevissimo e arricchire notevolmente le frecce della faretra di Scariolo.  

L’arrivo del nigeriano potrebbe anche calmare le ansie del nuovo tecnico virtussino. Lamentandosi dell’uscita di Giampaolo Ricci in direzione Milano, l'ex ct della nazionale spagnola aveva fatto notare come non disputare l’Eurolega fosse un grave handicap per l’attrattività sul mercato da parte della Segafredo. Sul fronte uscite, Stefan Nikolic ha firmato con Cantù. 

La Effe ha invece ceduto la grande delusione dello scorso anno, Adrian Banks, a Trieste. Per il nuovo coach fortitudino Jasmin Repesa, che sarà affiancato l’anno prossimo in panchina da Matteo Angori - di ritorno sotto le due torri da Capo d’Orlando - l’obiettivo al momento è risolvere la questione relativa a Gabriele Procida. Il talento di Cantù, classe 2002, potrebbe arrivare a breve, una volta appurato a livello legale se la retrocessione della squadra brianzola svincoli in automatico il giocatore. Viceversa, le due società dovrebbero trovare un accordo. Si attende anche il rinnovo di Matteo Fantinelli, il cui contratto è scaduto lo scorso 30 giugno.