ANTICIPAZIONE

                                                                                                                                                      In foto, una locandina della campagna della Regione

 

Lunedì 12 ottobre è cominciata la campagna di vaccinazione anti-influenzale dell’Emilia-Romagna, con due novità: un mese di anticipo e un aumento dell’offerta. È stato acquistato, infatti, un milione e 200mila dosi, pari al 20%in più rispetto agli anni scorsi. 

I servizi sanitari hanno ritenuto fondamentale rafforzare la copertura vaccinale in modo da poter ridurre le complicanze e semplificare le eventuali diagnosi di casi sospetti, vista la sintomatologia respiratoria simile tra Covid e influenza. 

A quasi due settimane dall’avvio, però, le dosi sembrano essere insufficienti rispetto a quanto previsto: i vaccini distribuiti nell’immediato dal servizio sanitario regionale non riuscirebbero a coprire nemmeno tutti i pazienti fragili e quelli solitamente disponibili per i privati non sono ancora disponibili. 

 

Di fronte alla mancanza di dosi che potrebbe compromettere l’intera campagna, ieri la Regione ha comunicato che entro la prima settimana di novembre saranno consegnate tutte le dosi programmate ed è stata già attivata la procedura per richiedere il 20% in più: così l’Emilia-Romagna dovrebbe coprire l’intero servizio regionale includendo, poi, anche le farmacie territoriali. 

 

Ad oggi, però, la situazione non si è risolta completamente: «Se anche venissero consegnate le dosi al 100% sullo storico, la richiesta attuale è molto più alta e i medici potrebbero finire i vaccini», ha detto Maurizio Camanzi, segretario Fimmg Bologna. Per avere risposte, quindi, si dovranno attendere i primi di novembre. Nel frattempo l’Ausl di Bologna ha già somministrato vaccinazioni a 46.265 pazienti. 

 

Un’analisi più dettagliata delle statistiche attuali e delle problematiche riscontrate si potrà leggere domani su Quindici, la rivista bisettimanale del Master in Giornalismo.

 

 

Per ricevere "Quindici" nella tua posta elettronica, puoi iscriverti alla newsletter dedicata. Lascia la tua email qui.

http://eepurl.com/g8uI8j