Meteo

Bologna potrebbe non risvegliarsi imbiancata domani: le temperature oscilleranno fra una minima di 2° e una massima di 5°, insufficiente a garantire il gelo necessario per la prima nevicata di questo inverno incalzante. L'Arpae ha infatti modificato leggermente le proprie previsioni: nella mattinata di venerdì il cielo nuvoloso porterà pioggia mista a neve, che nel pomeriggio lascerà il passo a uno spesso strato di nubi grigie. Diversa la situazione sui rilievi, dove è prevista una temperatura stabile ai -1° per tutta la giornata, con deboli nevicate al di sopra dei 200-300 metri di altitudine, elemento che ha portato Arpae e protezione civile a lanciare l'allerta "gialla" sui settori centro-orientali dell'Appennino romagnolo. 

La neve ha già iniziato a cadere a Lizzano in Belvedere, un piccolo comune a 640 metri di altitudine. A partire da oggi, l'accumulo si aggira attorno ai 15 centimetri, sufficienti al comprensorio Corno alle Scale per offrire un piccolo assaggio di quella che sarà la stagione sciistica (con l'aiuto degli impianti di neve programmata). «Sabato 15 apriremo il comprensorio in modo parziale - dichiara Giovanni Pedretti, amministratore delegato della società Ottolupi, che gestisce gli impianti di risalita, - Il pubblico potrà infatti accedere a tre impianti e a tre piste, ovvero la seggiovia Camposcuola, il tappeto Camposcuola e la seggiovia quadriposto direttissima per quanto riguarda gli impianti, mentre le piste disponibili saranno la numero 9 e la numero 10 del Camposcuola e la numero 8, la pista Polla».

La parte accessibile del comprensorio sarà però aperta al pubblico soltanto per questo weekend: il comprensorio si prenderà una pausa settimanale da lunedì 17 fino a sabato 22. Sabato 22 dicembre, infatti, la società ha fissato l'apertura ufficiale della totalità delle piste e degli impianti.